L’Italia raggiunge l’accordo con l’UE per lanciare l’erede di Alitalia ITA

Vista del banco check-in Alitalia all’aeroporto internazionale di Fiamicino a Roma, Italia, il 15 aprile 2021. REUTERS / Remo Casilli / Foto d’archivio

ROMA, 15 luglio (Reuters) – L’Italia ha raggiunto un accordo con la Commissione europea per lanciare un vettore, l’Italian Transport Porto Areo (IDA), che creerà perdite e sostituirà l’Alitalia di proprietà statale.

Ha detto che la nuova società sarà pienamente operativa dal 15 ottobre e che un accordo “costruttivo e coerente” porterebbe a un previsto aumento di capitale per l’ITA.

La coalizione di governo italiana ha definito un piano lo scorso anno, in base al quale la società ha iniziato a operare all’inizio di aprile per sostituire Alitalia.

Ma Bruxelles ha a lungo negoziato anche il destino di Roma Alitalia e dei suoi eredi, chiedendo che l’Ita sia indipendente dalla prima per non essere responsabile dei miliardi di euro ricevuti da Alitalia negli ultimi anni.

Le trattative sono state ritardate per diversi mesi, consentendo ai vettori concorrenti, tra cui RYA.I e WIZZ.L, di prendere rotte nazionali verso l’Italia.

Un rapporto separato del Ministero dell’Industria ha affermato che l’ITA potrebbe assumere 2.800 dipendenti quest’anno e altri 5.750 nel 2022.

La dichiarazione afferma che Alitalia cesserà le operazioni il 15 ottobre e a tutti i passeggeri in possesso di biglietti Alitalia saranno offerte alternative per viaggiare dopo tale data.

“Una nuova compagnia di bandiera italiana con ITA, con importanti prospettive di crescita e capacità di competere nel mercato nazionale e internazionale”, ha affermato il ministro dei Trasporti Enrico Giovannini.

Reportage di Giuseppe Fonde, di Giulia Secreti, a cura di Christian Palmer e Timothy Heritage

I nostri standard: Principi della Fondazione Thomson Reuters.

READ  Miglior Cavo Magnetico Usb: le migliori scelte per ogni budget

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Paperproject.it