L’Italia ha bisogno di un vaccino o di un test negativo per le attività sociali

Il governo italiano ha annunciato giovedì che le persone avrebbero dovuto mostrare il vaccino o l’ultimo test negativo per partecipare a determinate attività sociali, tra cui cibo al chiuso, visite a musei e partecipazione a eventi.

La mossa segue un annuncio simile da parte del governo francese la scorsa settimana, accendendo il dibattito in Occidente su fino a che punto i governi dovrebbero spingersi o meno.

Nel Regno Unito, il primo ministro Boris Johnson ha affermato che il suo governo prevede di premere per ottenere la prova della vaccinazione per entrare nei locali notturni e luoghi simili entro la fine di settembre di questa settimana, ma l’idea ha subito una rapida battuta d’arresto politica e non è ancora certa.

L’ampliamento dell’utilizzo della tessera sanitaria italiana, che le autorità italiane chiamano “certificato verde”, intende promuovere ulteriormente la vaccinazione e segnare in modo esplicito la diffusione della variante delta, che sta già portando ad un aumento del numero di casi di corona virus in tutto il continente.

“La variante delta del virus è una minaccia”, ha detto giovedì sera il primo ministro italiano Mario Draghi in una conferenza stampa. “Dobbiamo agire di fronte al Covid-19 per consentire all’economia italiana di continuare a riprendersi”. Un portavoce del Primo Ministro ha affermato che le imprese devono attuare i requisiti e saranno autorizzate se colte a violarli.

Ha detto che senza queste misure, il governo italiano sarebbe costretto a reintrodurre nuove norme in un paese che ha subito le prime e più dure serrature dell’Occidente. Il governo italiano è particolarmente preoccupato per la diffusione del virus a oltre due milioni di persone di età superiore ai 60 anni, ancora completamente sconosciute.

READ  Miglior Pigiama Per Cani: le migliori scelte per ogni budget

Oltre il 50 per cento degli italiani di età superiore ai 12 anni – circa 28 milioni di persone – è completamente vaccinato, Secondo il governo italiano.

Ma il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie afferma che la prevalenza della variabilità delta è in aumento. Entro la fine di agosto, l’organizzazione prevede che la variante delta rappresenterà il 90% delle infezioni da virus corona nell’UE.

I colloqui sull’introduzione dell’obbligo del vaccino in Italia hanno seguito una mossa simile la scorsa settimana quando il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato che la vaccinazione o i test negativi sarebbero stati obbligatori per accedere a siti culturali, parchi di divertimento, ristoranti e centri commerciali. Ospedali, case di riposo e trasporti a lunga distanza

Secondo diversi sondaggi, circa il 70 per cento degli italiani era a favore della guida francese, ma il dibattito di questa settimana sull’introduzione di richieste simili ha causato profonde spaccature all’interno della coalizione di governo italiana, tra cui non solo il Partito Democratico italiano, ma anche la Lega nazionalista di Matteo Salvini.

Sig. Salvini – che ha affermato di non essere stato ancora vaccinato – ha contestato il suo riferimento a “escludere 30 milioni di italiani dalla vita sociale”. Durante un comizio di domenica, “mi sono rifiutato di vedere mio figlio di 18 anni correre in giro con un panno o una siringa”, mentre gli immigrati sono arrivati ​​con “carri in Sicilia” senza alcuna prova di abbigliamento negativo o vaccinazione.

Dal 6 agosto gli italiani dovranno dimostrare di aver ricevuto almeno una dose del vaccino, prove che sia stato preso di recente con un panno negativo o recuperato dalla tempia negli ultimi sei mesi. Ristoranti; Accedi a musei, piscine, palestre e parchi tematici; E partecipa ad altri eventi, inclusi sport ed esami generali.

READ  Miglior Striscia Led Pc: le migliori scelte per ogni budget

“La richiesta di non essere vaccinati è la richiesta di morte”, ha affermato il sig. Drake ha detto giovedì. “Senza vaccini dovremmo chiudere di nuovo tutto”.

Il ministro della Sanità italiano Roberto Speranza ha affermato che lo stato di emergenza sarà prorogato fino al 31 dicembre e che i ricoverati negli ospedali sarebbero gli attuali criteri per valutare le restrizioni nelle regioni italiane, non i numeri dei casi di coronavirus.

Due terzi della popolazione italiana – circa 40 milioni di italiani – hanno già scaricato il pass, ha affermato il sig. Speranza ha detto che in precedenza aveva dovuto partecipare a matrimoni o andare in case di cura.

Ha detto che il pass è una condizione per “consentire all’attività economica di rimanere aperta” e per gli italiani di continuare a sedersi in ristoranti e bar “con la garanzia di essere circondati da persone non infette”.

Ad aprile, l’Italia è diventata il primo paese in Europa a rendere obbligatorie le vaccinazioni per il personale medico poiché il numero di focolai è aumentato negli ospedali in cui gli operatori sanitari hanno scelto di non vaccinare. Circa il 15% degli insegnanti italiani non è ancora qualificato e il governo sta ora discutendo se estendere il mandato al personale scolastico.

“La scuola è una priorità assoluta”, ha affermato il sig. Disse Speranza. “Dobbiamo valutare tutti gli strumenti disponibili per catturare il restante 15%”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Paperproject.it